Cos’è La Defibrillazione?

Che cos’è la defibrillazione?
L’arresto cardiaco improvviso (SCA) associato a fibrillazione ventricolare (FV) rimane una delle principali cause di morte improvvisa nel mondo occidentale. E ‘stato stimato che le possibilità di sopravvivenza da arresto cardiaco improvviso diminuiscano di circa 7% – 10% con ogni minuto che passa e che i tassi di sopravvivenza dopo 12 minuti sono solo dal 2% al 5%.

La causa più comune di arresto cardiaco improvviso è la fibrillazione ventricolare (FV), un ritmo cardiaco letale, e la sopravvivenza dipende dal trattamento rapido chiamato defibrillazione, una scossa elettrica inviata al cuore per riprendere il ritmo normale.

Così la defibrillazione precoce è l’unico fattore determinante e definitivo di sopravvivenza ed è il fattore chiave per il successo della rianimazione cardiopolmonare. Attualmente, meno del 5% delle 60.000 persone che hanno subito un arresto cardiaco extra-ospedaliero ogni anno sopravvivono alla dimissione dall’ospedale.

L’arresto cardiaco colpisce chiunque, senza preavviso, senza tener conto di età, sesso, razza o condizione sociale.
Ogni anno una persona su mille viene colpita dalla volgarmente chiamata «morte cardiaca improvvisa». Considerando la popolazione italiana si tratta di circa 60.000 casi all’anno, cioè circa 150 persone ogni giorno, una ogni 9 minuti.

Attualmente solo il 2% viene salvato, a causa anche dei pochi defibrillatori presenti in ogni luogo. L’evento che causa l’arresto cardiaco improvviso è nel 85% dei casi la FV (Fibrillazione Ventricolare) che è risolvibile solo con la somministrazione di una scarica da parte del defibrillatore. Il tempo per intervenire è strettissimo: le percentuali di sopravvivenza diminuiscono del 7/10% al minuto se non si interviene con un DAE.

Se una vittima di un arresto cardiaco non è defibrillata entro 10 minuti, le sue possibilità di sopravvivenza sono meno del 2%. Se il cuore non riparte entro i primi 5 minuti, il paziente può ricevere danni cerebrali irreversibili.

Caratteristiche tecniche del Defibrillatore semi-automatico ACL
MODALITÀ DI USO: semi-automatico
FORMA D’ONDA: BTE (onda bifasica esponenziale troncata); scarica dell’energia controllata tramite misurazione di impedenza
ENERGIA: 200J fissa come da nuove linee guida ERC 2015
– adulto: 200J nominali in un’impedenza di 50 Ω
– neonato/bambino: meno di 50J nominali usando elettrodi pediatrici
ACCURATEZZA ENERGIA DI SCARICA: in accordo con IEC EN60601-2-4
PROTOCOLLO: indicatori vocali e segnali luminosi guidano l’utilizzatore attraverso il protocollo
PACEMAKER: individuazione e rimozione dell’artefatto
CONTROLLO DI CARICA: automatico dal software (sistema di rilevazione dell’aritmia e controllo della carica)
TEMPO DI CARICA DALL’ AVVISO DI SCARICA: <8 secondi con batteria nuova
ISTRUZIONI VOCALI: messaggi vocali dettagliati indicano all’operatore le azioni da compiere
CONTROLLI: bottone di scarica,tasto info, tasto On/Off INDICATORI: LED (colori differenti), tasto info
INDICATORE DI CARICA COMPLETATA:- Indicazioni vocali (premere il tasto rosso, shock)- Bottone di scarica retroilluminato e lampeggiante (rosso)
DISARMO: una volta carico si disarma se:
– Il ritmo cardiaco del paziente cambia diventando non defibrillabile, oppure
– In caso il tasto di scarica non venga premuto entro 15 sec. dalla carica, oppure
– Il pulsante On/Off viene premuto spegnendo il defibrillatore, oppure
– Le piastre sono disconnesse dal paziente o i connettori delle piastre sono disconnessi dalla macchina
INVIO DI SCARICA: la scarica viene effettuata se viene premuto il bottone di scarica mentre è armato
VETTORE DELLA SCARICA: adulti con piastre posizionate anteriormente oppure con piastre pediatriche ad energia ridotta in posizione anteriore e posteriore
ISOLAMENTO PAZIENTE: tipo BF
BATTERIA: 12 Volt DC, 4.2 Ah, LiMnO2, batteria non ricaricabile di lunga durata
CAPACITÀ BATTERIA: min. 200 shocks o 4 ore di funzionamento continuo
SELF TEST AUTOMATICO-SELF TEST MANUALE:- Self-test giornaliero: controllo circuiti interni, verifica dei sistemi di scarica e forma d’onda, della carica della batteria e del software- Test all’inserimeno batteria: controllo attivato all’inserimento della batteria, self test dettagliato, test interattivo svolto dall’utilizzatore per check della macchina
REGISTRAZIONE E TRASMISSIONE DEI DATI:- Interfaccia dedicata per scarico dati- Speciale pacco batteria per trasmissione dati- Registrazione eventi: primi 60 minuti di ECG e gli interi eventi relativi e l’analisi decisionale
DIMENSIONI: 80x300x270 mm
PESO: circa 2.2 kg incluso pacco batteria

Configurazione standard- unità principale
– piastre monouso adulto
– batteria monouso

Opzionali:
– piastre preconnesse adulto/pediatriche
– piastre monouso pediatriche
– borsa da trasporto
– armadietto da muro
– software e cavo adattatore USB per gestione dati sul computer
– staffa da muro

Disponibile in differenti lingue

DOMANDE
FREQUENTI

L'ALGORITMO DELLA SOLIDARIETÀ

COME ESTENDERE LA GARANZIA

VUOI RICHIEDERE ULTERIORI
INFORMAZIONI SUI NOSTRI PRODOTTI?

Questo sito utilizza cookie per migliorare la tua esperienza di navigazione. Approfondisci.